Trasparenza nelle spese delle biblioteche: un buon esempio dal Canada

Le biblioteche dell’Università di Alberta (Canada) hanno  deciso di mettere in acccesso aperto tutti i dati relativi alle spese delle biblioteche per libri (e-book) e riviste nel periodo 2014-2016, nonché per banche dati nel proprio data repository (Dataverse).  Ad eccezione dei dati afferenti a  Elsevier, IEEE, HeinOnline e pochi altri  che per motivi contrattuali non possono essere resi pubblici, gli altri, tra cui anche  gli abbonamenti a Springer e Wiley, sono disponibili.

Un bel esempio di trasparenza e di openness! Le biblioteche dell’Università di Alberta che con questa attività confermano di essere in linea con gli obiettivi dell’ University of Alberta’s Institutional Strategic Plan relativamente alla trasparenza, alla comunicazione tempestiva dell’informazione  e all’accesso ai dati condivisi e affidabili raccolti o prodotti dall’ateneo. I dati relativi alle spese delle biblioteche per i periodici e i libri fanno parte di una serie di altri dati (codice sorgente di sw sviluppati dalle biblioteche, dati statistici ecc.) che le biblioteche producono e mettono a disposizione in accesso aperto.

Si tratta di un passo importante che dovrebbero fare tutte le biblioteche di tutte le università.

La notizia è riportata sul blog delle biblioteche

I dati sono consultabili e scaricabili qui.

Accessi: 69